Calcio

Lunedì la festa promozione del Cesena, furia Matelica: 'Non dovevamo iscrivere la squadra'

Il racconto di corriereromagna.it

07.05.2019 14:58

CESENA, 5 MAGGIO 2019 - Il Comune di Cesena ha appena annunciato che lunedì sera alle ore 20 il sindaco Paolo Lucchi, l'assessore allo sport Christian Castorri e Dionigio Dionigi (presidente della Commissione tecnica che ha individuato il nuovo Cesena) riceveranno ufficialmente squadra, staff tecnico e societario del Cesena FC a Palazzo Albornoz. Sarà consegnata al club una pergamena commemorativa.

 

Al termine della cerimonia, da piazza del Popolo partirà un mini corteo diretto a Piazza della Libertà, dove alle 21, in diretta anche su TeleRomagna a “Pianeta Bianconero”, sarà celebrata la festa promozione del Cesena.

MATELICA FURIOSO - Da segnalare la polemica del presidente del Matelica Mauro Canil, che al termine della sfida di oggi con l'Isernia ha sbotatto: "Avessi saputo a giugno che sarei stato nel girone con il Cesena, non avrei iscritto la squadra. Il Cesena ha vinto perché in ogni partita aveva gli spettatori che ha il Matelica in un campionato intero e perché quelli che vanno in campo con la maglia gialla si sono coalizzati per fargli vincere il campionato". Gli fa eco il tecnico Tiozzo: "Noi siamo i vincitori morali". E poi cita Buffon: "Disse che due feriti sono meglio di un morto e così è stato anche oggi, mentre noi abbiamo giocato solo partite vere. Il campionato si è deciso a Cesena: noi abbiamo dominato ma gli arbitri ci hanno fischiato 4 fuorigioco inesistenti, impedendoci di vincere". 

D/H: Team Altamura: 'No alla fusione con la Fortis’
SDM - Foglia Manzillo: 'Cesena e Matelica meritavano entrambe la C, Bari inarrestabile, girone H avvincente'