Calcio

Clamoroso a Cerignola: 'Nello stadio Monterisi settori inagibili'

26.10.2019 10:21

Clamoroso davvero. Dopo settimane di polemiche per il mancato ripescaggio e duri attacchi dell'ex Sindaco Franco Metta (l'amministrazione comunale di Cerignola è statasciolta pochi giorni fa per infiltrazioni mafiose) ai vertici federali, ecco il colpo di scena. Alcuni settori dello stadio 'Monterisi' sarebbero addirittura inagibili (tra questi la curva) e potrebbero restare chiusi.

L'ATTACCO -  “Il decaduto sindaco Metta e suo genero, l’ex assessore Dercole, operano una continua diffamazione, mediante social network, nei confronti sia degli attuali Commissari Prefettizi sia del Partito Democratico. È ora di dire basta”. Queste la durissima replica del Partito Democratico di Cerignola all’ennesima provocazione del duo Metta – Dercole. 

“In due post pubblicati sui propri profili Facebook, i due ex amministratori cittadini, in relazione alla possibile chiusura della curva Sud e della Tribuna Centrale dello Stadio Monterisi, associano strumentalmente l’attività amministrativa dei Commissari con l’attività politica del Partito Democratico: ciò allo scopo di istigare i tifosi contro l’organo appena insediatosi. Un comportamento vergognoso che ben illustra quale sia la caratura politica e morale di chi ha governato la Città fino a pochi giorni fa”.

“Quello che entrambi non dicono – e che invece dovrebbero spiegare – è perché per quattro anni siano stati spesi soldi pubblici per lavori inutili e soltanto negli ultimi mesi l’iniziale piano dei lavori è stato adeguato per il salto alla categoria superiore. La verità è che Metta non ha mai creduto davvero nell’Audace in Serie C prendendo in giro squadra e tifosi. Inoltre, i tanti soldi spesi e l’infinità di lavori fatti non sono stati nemmeno utili ad ottenere l’agibilità dello Stadio Monterisi”.

GLI EX AMMINISTRATORI SI DIFENDONO - Sul proprio profilo social Carlo Dercole, prova a difendere il suo operato: “Il PD non sa di cosa parla. Dicono che i lavori che abbiamo fatto al "Monterisi" non sono a norma. Non sapevo che la tribuna centrale del 1936 fosse stata costruita dalla nostra amministrazione.
Al "Monterisi" ci sono ancora due problemi :
1. La Curva Sud, problema momentaneo perché tra una ventina di giorni (credo) si aprirà l'ingresso Tomba dei Galli e la curva sarà agibile.
2. La Tribuna centrale costruita nel dopoguerra. Per omologare una struttura così datata c'è bisogno di fare una lungo percorso con le prove di carico. Percorso avviato da noi perché chiaramente a nessuno mai era venuto in mente di risolvere definitivamente la situazione.
Di quali lavori effettuati da noi non a norma parlano?!
Quello che abbiamo fatto noi nello Sport, ma in tutti gli altri settori della città è sotto gli occhi di tutti. Hanno perso l'ennesima occasione per stare in silenzio e non fare pessime figure”. 
 

Figlio fuori dalla squadra giovanile: il padre incendia l’auto dell'allenatore
Milano City: Passiatore in malattia, Petrone allenatore ad interim: 'Vogliamo vincere'