Calcio

Aversa, patron Spezzaferri risponde ai tifosi e 'bacchetta' Agovino

15.11.2018 16:22

FONTE: normannalive.it

Non si è fatta attendere la replica del patron dell'Aversa Spezzaferri ai tifosi che hanno criticato la società attraverso l’ennesimo striscione affisso all’ingresso degli spogliatoi del Bisceglia. Il patron normanno, con una dichiarazione rilasciata al quotidiano il mattino, da una stilettata anche al tecnico Agovino, reo di reclamare continuamente rinforzi.

«Prima di tutto non so a chi si riferiscono i tifosi anche se posso pensare che sia rivolto al sottoscritto, ma per quel che riguarda loro – afferma Spezzaferri – non ho nulla da dire perché i tifosi sono quelli che vengono al campo e sono anni che queste persone non mettono piede in uno stadio per vedere l’ Aversa Normanna. Inoltre stiamo disputando un campionato lontano da Aversa (si gioca a Trentola Ducenta) per indisponibilità del Bisceglia e fino a quando non siamo stati costretti a giocare a porte chiuse le ultime gare, i presenti in tribuna, oltre agli addetti ai lavori sono stati solo alcuni ragazzini». «Mi parlano di speculazione – prosegue – ma non so su cosa dovrei speculare. Finora sono sempre stato l’unico a portare avanti il calcio ad Aversa, nonostante tutte le difficoltà, non ultimo, il dover giocare lontano da Aversa».

Poi passa a rispondere il proprio tecnico. «Sinceramente – continua il numero uno normanno – il nostro allenatore dovrebbe prendersi anche lui delle responsabilità se la squadra non riesce a mantenere il risultato nei minuti finali. Forse a saper gestire la gara deve imparare anche lui. Non voglio polemizzare, ma questa continua richiesta di calciatori esperti, incomincia a stancare. La società ha intenzione di rinforzare la rosa e lo farà, ma questo non vuol dire che si risolverà il problema dei minuti finali delle partite. Facciamo tutti un mea culpa e cerchiamo di portare a casa dei risultati importanti. Finora, tranne il secondo tempo contro l’Afro Napoli non ricordo nessuna squadra che ci abbia messo veramente sotto».

In questo clima, la squadra continua ad allenarsi in vista del match di domenica prossima contro la Puteolana, in uno stadio, quello di Trentola, ancora chiuso, almeno fino a quando non si risolveranno i problemi di manutenzione della strada adiacente alla struttura sportiva.

Sarnese, Mister Cusano: 'Partita decisa da un episodio'
Bitonto, che colpo: Ingaggiato un forte attaccante