Calcio

60 anni LND, a Roma la chiusura dei festeggiamenti con i vertici del calcio e dello sport italiano

20.12.2019 00:22

Dal porto di Civitavecchia lo scorso 16 gennaio arrivando alla Sala Protomoteca del Campidoglio oggi: il viaggio di dodici mesi attraverso l'Italia per celebrare i sessant'anni della Lega Nazionale Dilettanti si è concluso questa mattina nel cuore della Capitale, dove i massimi rappresentanti del mondo del pallone e dello sport si sono riuniti per festeggiare la base del calcio italiano e i suoi protagonisti. L'ultimo appuntamento legato a questa speciale ricorrenza ha visto infatti la partecipazione del presidente del CONI Giovanni Malagò, del presidente-ad di Sport e Salute Rocco Sabelli e del numero uno FIGC Gabriele Gravina oltre alla presenza di ben quattro ex presidenti federali quali Franco Carraro, Antonio Matarrese, Carlo Tavecchio e Giancarlo Abete, da ieri nuovo commissario della Serie A. Nel parterre degli ospiti anche il segretario generale della FIGC Marco Brunelli, l’ex presidente della Roma Rosella Sensi, il patron della Lazio Claudio Lotito, l’ex presidente LND Antonio Cosentino, uno degli eroi di Spagna '82 Marco Tardelli, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna ed il vicepresidente USSI Gianfranco Coppola.


20191219 Malago Gravina Sabelli Gravina


Ad aprire i festeggiamenti il padrone di casa Cosimo Sibilia, sul palco con Ivan Zazzaroni e la miss Fiorenza D'Antonio: «Siamo in prossimità delle feste, è bello chiudere questo compleanno con la famiglia dello sport italiano. Questi mesi hanno significato per noi la possibilità di avvicinarci ancora di più al territorio e rafforzare il legame con la base e le istituzioni, ringrazio il Comune di Roma per averci accolto in questa cornice magnifica». Oltre a tracciare il bilancio dell'esperienza, tra gli eventi nei Centri di Formazione e sulle navi di MSC Crociere, il presidente LND ha ricordato che «il 2019 è stato un anno speciale per i dilettanti sia per i risultati sportivi che per l'apertura a nuove frontiere come gli eSport. Un occhio attento ai costi, col secondo bilancio di fila in positivo, ci ha permesso inoltre di investire maggiori risorse nei giovani e nelle politiche di sostegno alle società».
 

Segue l’intervento di Sabelli: «Sono molto legato ai dilettanti, un mondo del quale ho fatto parte giocando con l’Olympia Agnonese. Conosco le esigenze che vengono da questa parte, non a caso alcune delle prime iniziative di Sport e Salute sono rivolte proprio alle società dilettantistiche».

«Ho passato gran parte della mia vita nella Lega Nazionale Dilettanti, un movimento dai numeri impressionanti che da solo rappresenta il 25% dei tesserati Coni - le parole di Malagò, accompagnato dal vicario Franco Chimenti e dal segretario generale Carlo Mornati - Complimenti alla LND per il lavoro che sta portando avanti a livello sportivo e sociale».

L’ultimo commento è di Gravina: «Partecipando a molti eventi della LND ho avuto modo di percepire la passione e la forza delle persone che ne fanno parte. E’ un mondo di mecenati che mettono a disposizione una risorsa inestimabile: il tempo».


20191219 Sibilia cartolina pallone


In questa occasione, davanti ai rappresentanti della LND, di Poste Italiane, del Mise e ai dirigenti e calciatori di alcune società dilettantistiche laziali, è stato presentato il francobollo celebrativo del 60° anniversario con la riproduzione maxi della cartolina dell'annullo. Poi spazio alla proiezione del cortometraggio "Primi su ogni pallone" di Onofrio Brancaccio e al video dedicato alle imprese in Paraguay della Nazionale di beach soccer, ad un passo da un primo storico titolo mondiale, sotto lo sguardo del ct Emiliano Del Duca e degli azzurri Gabriele Gori e Dario Ramacciotti. In chiusura premiato col pallone dorato Luigi Buondonno, calciatore del Real Anacapri che ha salvato la vita di un avversario in campo.
20191219 Gravina Buondonno Sibilia

Juventus: Sarri su Alex Sandro, Szczesny e De Ligt
La Serie D torna in diretta TV