Calcio

Arezzo retrocesso in D, il dg Manzo: 'Colpa dei calciatori, non hanno attributi. Li farei allenare 5 ore al giorno fino al...'

03.05.2021 11:45

La sconfitta di Cesena, unita alla concomitante vittoria del Ravenna, ha sancito la retrocessione diretta per l'Arezzo, mai finito in D sul campo nella sua storia. Una macchia per la nuova proprietà, che aveva rilevato il club meno di un anno fa e che, per bocca del direttore generale Guglielmo Manzo, si dice pronta a ripartire: "Provo a vedere il bicchiere mezzo pieno, questa retrocessione azzera il pacchetto giocatori e staff tecnico, anche se poi valuteremo se alcuni meritano un'altra possibilità - afferma a Arezzonotizie.it - Ora proveremo a percorrere due strade, una è quella del ripescaggio, l'altra è quella di essere protagonisti e vincenti in D". Manzo punta il dito contro i giocatori: "Fosse per me li farei allenare fino al 30 giugno per 5 ore al giorno. La società ha sbagliato ma la colpa è loro per almeno il 75%. Abbiamo provato a spronarli, gli siamo sempre stati vicini ma evidentemente o non hanno gli attributi per la Serie C o non hanno a cuore le sorti dell'Arezzo". 

Altamura, Monticciolo: 'Danucci pseudo-allenatore'. E il Nardò chiama la Procura Federale...
SERIE C: TUTTI VERDETTI FINALI DEL CAMPIONATO