Calcio

Zazzaroni contro Spadafora: "Ci prende in giro, rinvia la decisione dopo allenamenti, test e ritiri!"

13.05.2020 12:01

Nel suo consueto editoriale, il direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, ancora una volta si schiera contro Spadafora e le sue decisioni: "Ci sta prendendo per il cuore Spadafora: poche ore dopo aver annunciato l’apertura agli allenamenti collettivi dichiara che tra una settimana il governo prenderà una decisione sul campionato. In altre parole, io, ministro, autorizzo 600 calciatori professionisti, venti allenatori e decine di operatori a fare tamponi e test per presentarsi “negativi” in ritiro il 18 maggio e lo stesso giorno potrei anche comunicare che è tutto finito. Pazzesco.

LEGGI QUI LE ANTICIPAZIONI DI SERIEDMAGAZINE.IT SUL FUTURO DI SERIE C E D

Ci sta prendendo per il cuore il Cts che, riempito di trappole il protocollo, toglie il cappuccio dalla testa del calcio e la infila sotto la ghigliottina della quarantena di gruppo. E allora pretendiamo che chiudano il Parlamento per due settimane, se anche un solo deputato risulterà positivo.

Ci stanno prendendo per il cuore i dirigenti che invitano i loro calciatori a stare sereni, tanto il 18 ci si ferma definitivamente.

Ci stanno prendendo per il cuore tre esponenti del Pd che per contrastare Renzi e Nobili, sostenitori dichiarati della riapertura, e condurre inutili lotte personali, se ne inventano una al giorno pur di spaccare il fronte. «Il modo più sicuro per restare ingannati è credersi più furbi degli altri» disse François de La Rochefoucauld, classe 1613, maturo difensore dell’Amiens retrocesso d’ufficio.

Ci stanno prendendo per il cuore quei presidenti che fino a pochi giorni fa erano i principali oppositori “sotterranei” di Gravina e Dal Pino e all’improvviso si sono detti favorevoli alla riapertura: avendo saputo in anteprima della clausola-capestro, per non fare la figura dei nemici del calcio hanno provato a lavarsi pubblicamente la coscienza. Nei prossimi giorni telefonerò all’amico Giuseppe Abbagnale, presidente della federcanottaggio, per suggerirgli una nuova disciplina: il tre senza pudore: conosco dei rematori contro da oro olimpico".

 

"Mercoledì prossimo stop definitivo ai Dilettanti. Dal Governo ampi poteri alla Figc su verdetti e riforme dei campionati..."
Il Bari vuole conquistare la B sul campo