Calcio

Bitonto, colpo Loiodice: 'Avevo un discorso in sospeso...'

04.07.2019 09:16

Parte col botto la sessione di mercato del Bitonto, che si è assicurata le prestazioni dell’esterno d’attacco classe ’92, Nicola Loiodice.

Barese doc, un autentico jolly d’attacco, una spina nel fianco letale per gli avversari, che parte dall’esterno ma col vizio del gol, genio totale che abbina corsa e qualità, Loiodice torna a Bitonto dopo la parentesi per sola metà stagione, in Eccellenza, col progetto del presidente Francesco Rossiello. Arriva dopo la positiva esperienza con la maglia dell’Audace Cerignola, conclusasi con la vittoria dei playoff del girone H. In passato, Loiodice ha indossato anche le casacche di Andria, Brindisi e Barletta.

«Sono tornato per restare dopo aver lasciato Bitonto a metà stagione un anno e mezzo fa – sono le prime parole neroverdi di Loiodice –. Dovevo riallacciare un discorso lasciato in sospeso col presidente, ho scelto Bitonto per ripagare la fiducia che mi ha concesso già in passato ed ancora oggi».

Da quell’esperienza ad oggi sono cambiate un bel po’ di cose, compreso il campionato da protagonista in D vissuto nell’ultima stagione a Cerignola.

«Loiodice è cambiato tantissimo, è cresciuto molto a livello di personalità e carattere, arrivo da una stagione che è andata benissimo, ma ora non conta il passato, si guarda avanti – ha commentato –. La Serie D è un campionato tosto, si vince col gruppo, con gli uomini, bisogna pensare domenica dopo domenica. Il Bitonto parte già da una ossatura estremamente importante e di valore per la categoria, in questo primo anno di D è arrivato quarto dietro squadre molto forti, deve solo fare dei ritocchi, con dei giocatori che siano anche uomini, per provare a regalare tante soddisfazioni ad un presidente che se le merita tutte».

«Non conosco mister Taurino, quando l’ho affrontato da avversario però ho potuto apprezzare le sue squadre per l’organizzazione tattica», ha analizzato Loiodice, che poi si sofferma sugli obiettivi per la prossima avventura: «Vorrei migliorare i 19 gol in totale della scorsa stagione, a Cerignola nelle mie tre stagioni precedenti, seppur intervallate da altre esperienze, ho siglato 38 gol totali. Devo fare ancora meglio di quanto fatto nell’ultima stagione ma più degli obiettivi personali, contano quelli di squadra».

Per chiudere, un messaggio a tutti i tifosi neroverdi.

«Alla città di Bitonto chiedo di riempiere ogni domenica lo stadio, dobbiamo essere in tanti, ci devono dare una grossa mano – ha concluso Loiodice –. Se sapranno essere presenti e trascinanti, potranno davvero rappresentare quell’uomo in più per provare a vincere».

Ufficiale: Volpicelli alla Sambenedettese
Nardò, presentato il nuovo allenatore