Calcio

LND, le indicazioni specifiche del protocollo per la ripresa delle gare

19.09.2020 22:26

 

Il modello di organizzazione e svolgimento delle gare in modalità “a porte chiuse” o, se consentito, con la  presenza di pubblico presuppone la suddivisione dello Stadio/impianto sportivo in 3 zone:

1. Interno Stadio/Impianto Sportivo - zona Tecnico/Sportiva  

2. Tribune - Area Media/Tribuna Stampa  

3. Esterno Stadio - Parcheggi  

Le tre zone sopra indicate possono sinteticamente riferirsi a:  

1. Lo spazio di attività e relativi servizi  

2. La zona spettatori comprendente gli spazi ed i servizi accessori e di lavoro di supporto  3. L’area riservata (principalmente la zona retrostante la tribuna principale)  

La fascia temporale di gestione del giorno gara (cosiddetto MD - Match Day) dovrà essere considerata  nell’arco di 6 ore di attività, compresa la partita, suddivisa in diverse finestre temporali (ciascuna delle  quali è di circa due ore). I lavori di preparazione ed allestimento nel giorno gara dovranno essere  completati con anticipo rispetto all'arrivo delle squadre e degli arbitri allo stadio, nonché includere apposita  sanificazione degli ambienti interessati.  

Il numero massimo di persone ammesse allo stadio (oltre agli spettatori, se autorizzati) varia in  considerazione delle caratteristiche degli impianti e delle competizioni che vi si disputano (campionati  nazionali, regionali, provinciali, ecc.) e va tendenzialmente contenuto in non più di 140 unità, suddiviso  tra le diverse attività. Il numero di persone autorizzate deve essere ridotto alle figure strettamente  necessarie per rispettare i parametri di sicurezza e garantire i servizi connessi all’organizzazione. Il  Gruppo Squadra della società ospite non deve in ogni caso superare le 40 unità.  

Il numero massimo di persone ammesse potrà subire aggiustamenti solamente per specifiche indicazioni  provenienti dalle Autorità di Sicurezza per le specifiche competenze (es. Forze dell’Ordine; presidi Medico Sanitari; Vigili del Fuoco; steward).  

Suddivisione in zone  

Zona 1  

La zona 1 comprende le aree tecnico-sportive di seguito identificate:  

• terreno di gioco  

• recinto di gioco (inclusa l’area tecnica)  

• tunnel spogliatoi  

• spogliatoi  

• area media/flash  

Zona 2  

La Zona 2 comprende tutte le aree delle Tribune, inclusi i locali di funzionamento:  • tribune  

• aree media/tribuna stampa  

• sale di controllo 

Zona 3  

La zona 3 si riferisce all’area riservata allo stadio o ad una parte della stessa, tale da comprendere le  seguenti aree:  

• Parcheggi per addetti ai lavori  

• Area arrivo pullman Squadre  

Categorie ammesse ed esempio numero massimo di persone  

- 22 calciatori/calciatrici titolari  

- 34 calciatori di riserva e persone ammesse in panchina  

- 18 Delegazioni Società Ospitante e Ospitata  

- 3 Ufficiali di gara  

- 1 medico competente  

- 1 responsabile 118  

- 4 Servizio Sanitario  

- 4 FF.OO. Polizia Municipale  

- 10 Steward  

- 2 Vigili del Fuoco  

- 1 RSPP  

- 6 raccattapalle (>18 anni)  

- 1 Rappresentante FIGC/Lega  

- 1 Antidoping (se previsto)  

- 10 Personale di Servizio  

- 22 giornalisti, fotografi operatori audiovisivi  

TOTALE 140 PERSONE

RINVIATE TRE GARE DI DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Fasano, nominato il nuovo preparatore atletico