Calcio

Niente scuola, gioca l’Atalanta. E la giustificazione è… postata dal sindaco

19.02.2020 21:41

 Champions, vietato svegliarsi. E disturbare. A Bergamo, l’appuntamento con la  storia è più importante, per una volta… della Storia. Esodo di massa dei tifosi dell’Atalanta. Una città intera si sposta a San Siro. In 40mila alla Scala del calcio per la sfida con il Valencia. Non mancherà nessuno. Allo stadio.A scuola invece… sì.

GIUSTIFICAZIONE – Si gioca Atalanta – Valencia. Ottavi di Champions. E quando è mai capitato? Mai. Appunto. Ecco perché un genitore non ha mandato il proprio figlio a scuola in vista del grande evento. E molto candidamente ha firmato la giustificazione. Si parla chiaro. Nessuna scusa e massima sincerità: né visite dal dottore improvvise o la classica “indisposizione” da compito in classe.

FORZA ATALANTA – L’alunno Edoardo, si cita testualmente, “sarà assente nel pomeriggio per impegni storico – culturali. Assisterà con il papà a una pagina di storia di Bergamo. Forza Atalanta”. Non fa una piega. Dal punto di vista sportivo, del resto, è largamente la partita più importante della storia della Dea, che non si è mai spinta sino a questi livelli. E anche dal punto di vista culturale, l’evento ha un suo perché. Si tratta di un esodo mai visto. In 40 mila, forse più, a San Siro. Un cittadino su tre fuori per… Champions. Roba da ricerca sociologica sull’impatto degli eventi sportivi su una comunità.

SINDACO  – Una giustificazione del genere non poteva passare inosservata. A tal punto che anche il sindaco Gori ha pubblicato sul proprio profilo instagram la lettera, con tanto di commento… Forza Atalanta. Giustificazione accettata, eccome. Bergamo, del resto, vive una fase di… stasi in attesta dell’estasi. Le cronache locali riportano di negozi che sono rimasti chiusi sia in città che in provincia. E nelle scuole diversi banchi erano vuoti, segno evidente che l’amore per la squadra è più forte anche di una… assenza. Per passione.

Giudice Sportivo: Che mazzata per il Taranto
Nocerina, c'é un nuovo arrivo