Calcio

Serie D/H: Nardò, è cominciata l’era Ciullo

06.07.2021 18:39

Con la dirigenza al gran completo a fare gli onori di casa, assente il solo Vice Presidente Alessandro Muci per improcrastinabili impegni lavorativi, si alza il sipario alla stagione 2021-2022 in casa A.C. Nardò. La presentazione, svoltasi presso la sede amministrativa Diciannove58, é stata molto partecipata dalla carta stampata e dalle testate Web e Tv regionali. Clima cordiale, sereno, a tratti anche emozionante per le dichiarazioni dei protagonisti. Torna ia sedere sulla panchina granata, a distanza di 14 anni, Mr. Tòto Ciullo che non nasconde entusiasmo, gioia e senso di responsabilità per una sfida per la quale si sente pronto e carico. Sensazioni importanti per un tecnico esperto e navigato, in possesso del patentino per allenare i professionisti. Dal Presidente Salvatiore Donadei, che ha ricordato l'ottimo lavoro svolto da Mr. Danucci e rinnovato gli  auguri al basket neritino, per finire al nuovo motto "umilmente ambiziosi" e all'auspicato ritorno del pubblico sugli spalti in maniera ampia, si é passati alle considerazioni  dell'Amministratore Unico Alessio Antico, del Club Manager Marco Cavalera, del Direttore Generale Silvano Toma, e del Team Manager Adriano Dagnello. Infine la "parte tecnica" col DS Andrea Corallo e appunto Mr. Ciullo, destinatari delle domande della platea.  Presentate le nuove maglie e svelata la "chicca" della nuova casa granata "Arena Granata", sede di allenamenti e preparazione atletica sia della prima squadra che del settore giovanile al fine di una ritrovata e necessaria neritinità. E' la struttura già denominata "Campi Europa" che sarà di nuova gestione dell'A.C. Nardò, grazie alla intesa e alla disponibilità della famiglia Fai che si ringrazia. 

Un club neopromosso non farà la serie C: chiesta la riammissione tra i dilettanti
Bitonto, ingaggiato l'ex Brindisi e Savoia D'Ancora