Calcio

Lucchese, la black list Figc 'blocca' l'acquisizione di Nuccilli

01.05.2019 09:40

FONTE: IL TIRRENO

Alessandro Nuccilli è proprio sfortunato. Adesso che era ad un passo dall’acquisizione dell’As Lucchese Libertas 1905 dopo la jella che lo aveva perseguitato a Foligno, Pavia e in parte ad Agrigento con l’Akragas eccoti questa nuova norma della Figc che, in vista della stagione 2019-20, lo mette in offside. Per la «black list» cioè il codice di onorabilità che il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha annunciato a più ripreso proprio in occasione del consiglio federale di martedì ha fatto il suo ingresso nel mondo del calcio. Certo, occorrerà affiancare questo codice d’onore - che dovrebbe impedire l'acquisto di un club a soggetti che negli ultimi 10 anni abbiano avuto ruoli di vertice in società soggette a esclusioni dal campionato o revoca dell'affiliazione - a leggi dello Stato. Per questo il presidente della Lega di B, Mauro Balata, sta lavorando per organizzare un convegno a cui partecipino magistrati e giuristi proprio per fare in modo, carte e leggi alla mano, che gli avventurieri e i maneggioni abbandonino la nave del calcio per dirigersi verso altri lidi a loro più proficui. Ormai il dado è tratto e indietro non si torna. La limitazione di aver «ricoperto il ruolo di socio, amministratore o dirigente con poteri di rappresentanza in ambito federale in società destinatarie di provvedimenti di esclusione dal campionato o di revoca dell’affiliazione dalla Figc» potrebbe essere bypassata con un soggetto immacolato che funga da prestanome. Ma se operi uno screening sul soggetto attraverso controlli incrociati di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza anche lo «specchietto per le allodole» finisce per essere impallinato e il trucco scoperto con buona pace di tutti gli imprenditori seri e appassionati. 


Quindi Alessandro Nuccilli, che aveva tentato, senza riuscirci, un approccio con il presidente della Lega di C, Francesco Ghirelli, al di là del lutto di famiglia, con queste nuove norme appare tagliato fuori visto che lui, ruoli direttivi, ne ha ricoperti sia in Umbria che in Lombardia con due formazioni che poi hanno dato l’addio al calcio professionistico e soprattutto hanno frequentato palazzi di giustizia (leggasi tribunale fallimentare). Riteniamo altamente improbabile che quel pre contratto (sempre nel caso sia valido ed efficace) diventi un contratto. In fondo il giorno X doveva essere già lo scorso 25 marzo.

Volpicelli, fine dell'incubo: Il talentuoso attaccante convocato con la Salernitana
Serie D grandi firme, Cesena ad un passo dalla C, clamorosa rimonta Avellino