Calcio

"Crisi nera per i dilettanti, la Lnd chiede un contributo pubblico"

25.03.2020 15:19

Nell'emergenza Coronavirus non solo il calcio di A, B e C avrà contraccolpi economici, ma anche quello dei dilettanti. E' su questo che si focalizza l'edizione odierna de La Repubblica che in taglio basso - dopo aver analizzato il rinvio delle Olimpiadi - propone uno 'studio della Lega' dal titolo: "Calcio dilettanti, il 30% delle società rischia di sparire". Nel dettaglio: "Quando la tempesta sarà finita, più di 200 mila ragazzi rischiano di restare senza calcio. E non si parla del calcio di prima fascia, quello degli stadi chiusi o dei diritti tv. [...]. Un universo che racchiude più di un milione di tesserati divisi in 66 mila squadre di oltre 12 mila società. Di queste però per tante rischia di finire l'ossigeno. [...]. La Lega dilettanti ha chiesto un contributo pubblico di 12.5 milioni".

Serie D, Barbiero: 'Chi avanza proposte e ipotesi non si rende conto della gravità della situazione'
Prorogata chiusura degli aeroporti