Basket

Basket A/M: Happy Casa Brindisi, confermato tutto lo staff tecnico

09.05.2020 18:46

Happy Casa Brindisi ha annunciato i rinnovi biennali di Morea e Sist, l’intero coaching staff risulta confermato anche per la stagione 2020/21. I due professionisti sono figure di estrema importanza all’interno del sistema NBB che negli ultimi anni ha raggiunto importanti risultati conquistando due finali di Coppa Italia, partecipazione ai playoff scudetto e una costante permanenza ai vertici della pallacanestro italiana. Con i contratti già in essere, validi per le prossime stagioni sportive, del capo allenatore Frank Vitucci e del secondo assistant coach Mattia Consoli, la società ha voluto fortemente dare continuità al progetto tecnico in essere. Alla ripresa dell’attività agonistica, Alberto Morea sarà al terzo anno da primo assistente alla Happy Casa Brindisi: “È  stata per me una grande soddisfazione firmare il rinnovo biennale con HappyCasa Brindisi. Si tratta di un importante attestato di stima e fiducia da parte della Presidente Nando Marino, del general manager Tullio Marino, del Direttore Sportivo Giofrè e di Coach Vitucci con il quale tornerò a collaborare per raggiungere nuovi obiettivi. Tutto ciò è anche la dimostrazione della risposta della società, in un momento storico così difficile, ai nostri grandi tifosi con il messaggio che noi ci saremo ancora per fare brillare la “Stella del Sud”. Un rapporto ormai consolidato nel tempo per il preparatore fisico Marco Sist, volto a iniziare la nona stagione a Brindisi: “È un rinnovo che per me ha un peso importante, sia per il prolungamento di un contratto di lavoro in sé, sia considerando il momento storico e i termini in cui questo è avvenuto. Ringrazio il Presidente Nando Marino, il coach Frank Vitucci e tutta la Happy Casa Brindisi per questa nuova opportunità. Non vedo l’ora di poter riprendere ad allenare i ragazzi”. (Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi)

Chiellini, ‘Odio l'Inter e Balotelli’. E sui social scoppia la bufera
Ghirelli, ‘Abolire Irap, balzello iniquo su Serie C’