Calcio

D/D: REAL FORTE QUERCETA, DICHIARAZIONI CHOC DI AMOROSO. ESONERATO CON EFFETTO IMMEDIATO

14.06.2021 18:22

A seguito delle inattese dichiarazioni rilasciate al termine della gara odierna di campionato tramite i canali ufficiali della società, USD Real Forte Querceta comunica di aver sollevato Christian Amoroso dall’incarico di allenatore della prima squadra con effetto immediato.
La società specifica che le dichiarazioni rilasciate dal medesimo interessato fanno riferimento a termini economici relativi alle trattative dell’accordo sportivo per la prossima stagione, in cui non sono emerse soluzioni condivise, in quanto le richieste economiche di Amoroso non risultano in linea con le politiche gestionali della società.
La squadra sarà affidata al tecnico della squadra Juniores Nazionale Under 19 Giacomo Vannoni fino al termine della stagione sportiva.

Queste le dichiarazioni incriminate arrivate dopo la sconfitta interna per mano della Sammaurese: «È stata una settimana particolare questa. Son successe tante cose e credo anche alla fine di avere una buona parte di responsabilità perché sono arrivato a questa partita un pochino demotivato. Se ci mettiamo il fatto che ci alleniamo un pochino meno, che il sabato è stato libero, che oggi non abbiamo nemmeno pranzato insieme… se uniamo tutte queste cose si creano queste situazioni. Oggi siamo arrivati al campo con le ciabatte. Significativo no? Purtroppo però le vacanze non sono iniziate. Poi dopo si fanno delle brutte figure. Meno male che c’è stata una reazione nel secondo tempo ma comunque disordinata. Ripeto è anche colpa mia perchè questa settimana ci sono stati dei colloqui con la società, pensavo ci fosse la possibilità di rimane invece non ci sono assolutamente le condizioni. E penso che la squadra l’abbia avvertito. Li ho visti in faccia… è come quando uno si arrende, quando stacchi il cervello poi è complicato dopo riattaccarlo. Oggi si è vista una squadra brutta. Sembrava quasi una partita di precampionato quando non si sta bene. Però ho sbagliato anche io perchè pensavo ci fosse la possibilità di continuare ed invece non ci sono e quindi le strade si separano. E credo che anche questo abbia contribuito ad una parita sotto tono».

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 13 giugno: 1.390 nuovi casi, 26 morti
D/E: GRASSINA, ECCO IL NUOVO DIRETTORE SPORTIVO