Calcio

Matelica, mister Battistini: 'Soddisfatto del mercato, ci divertiremo'

26.07.2019 20:06

La preparazione prosegue a regime, i ragazzi sono impegnati in due sedute giornaliere ed è Mister Battistini a fare il punto della situazione.

Mister Battistini, LAVORO UMILTA’ AMBIZIONE, sono le sue parole chiave, ci spiega il perché? 

Sono i concetti che ho condiviso con il direttore nel costruire questa nuova squadra, siamo partiti da qui. Accettare una bellissima sfida come questa con la consapevolezza che quello fatto sino ad oggi è stato un lavoro ottimo culminato con la vittoria della Coppa Italia di Serie D. Considero il lavoro, l’umiltà e l’ambizione elementi basilari per poter emergere,uniti alla qualità  del singolo. Senza il  LAVORO (duro) non si va da nessuna parte, se non si affrontano gli impegni di qualunque tipo con la giusta UMILTA‘, si rischiano grandi delusioni. L’AMBIZIONE deve essere una molla, unita alla consapevolezza dei propri mezzi per andare oltre i limiti fissati.

Com’ è stato l’approccio con il nuovo ambiente e con la città?                                                                                              

L’approccio è stato bellissimo, molto semplice dal punto di vista professionale, ho a disposizione tutti i mezzi che un allenatore può desiderare per svolgere il proprio compito con serenità. L’accoglienza dal punto di vista umano, se possibile, è stata ancora migliore, con gentilezza, semplicità e genuina appartenenza che caratterizzano le persone che lavorano nell’ambito del Matelica Calcio. Impossibile non ringraziare la famiglia Canil per l’opportunità ricevuta ed il direttore Francesco Micciola per avermi scelto.

Siamo giunti al day numero 5, come stanno i ragazzi?            

I ragazzi si sono messi a completa disposizione e stanno rispondendo bene agli stimoli che stiamo proponendo, accusando la giusta fatica, ma iniziano a prendere consapevolezza delle loro possibilità. I margini di miglioramento di ogni singolo giocatore nel contesto della squadra sono enormi visto che la rosa è composta da ragazzi molto bravi che hanno dalla loro la giovinezza e l’entusiasmo. Abbiamo solo un diversamente giovane, Marco Croce che pedala forte come tutti gli altri e sempre con lo spirito giusto.

E’ soddisfatto della squadra che avete allestito con il DS Micciola?                                                                                             

Dalle mie parole credo si percepisca la mia soddisfazione. Quando è stata presa la decisione di ripartire da nuove basi per la stagione e di fare una piccola rivoluzione, la costruzione della squadra è avvenuta in assoluta comunione di idee e chi compone la rosa la fa in un clima di convergenza assoluta. Al Matelica sono tantissimi i giocatori di livello  che verrebbero venire e devo dire che non è stato nemmeno semplice scegliere. Vedremo il campo cosa ci dirà, ma io sono felicissimo del mio gruppo.

Domani alle ore 18.00 è stata fissata la prima amichevole in famiglia, è un test importante o è solo un strumento per utile ai ragazzi per prendere confidenza?                                   

E’ soprattutto per sfogarsi,  visto e considerato che in questi giorni abbiamo rimarcato soprattutto l’aspetto fisico e quello organizzativo. Ma il calcio, oltre al lavoro e alla tattica, è anche e soprattutto divertimento. Diciamo che sarà una tappa per arrivare al nostro obiettivo: lavorare divertendoci.

Mister Pier Francesco ha le idee chiare, l’entusiasmo giusto e pronto a suonare la carica per la prossima stagione. L’appuntamento è fissato per domani pomeriggio alle ore 18.00 allo stadio comunale Giovanni Paolo II per la prima amichevole in famiglia.

Nardó, colpo in attacco
Mercato, il Savoia piazza un gran bel colpo in attacco