Calcio

Bisceglie, ecco il colpo in attacco

14.08.2021 17:02

L’A.S. Bisceglie Calcio 1913 assesta un colpo di mercato autorevole a ridosso del Ferragosto. A coronamento di una brillante trattativa condotta dal d.s. Scuotto e chiusa dal presidente Racanati, il club nerazzurro ha ingaggiato l’attaccante Savino Leonetti, navigato interprete dei campionati di serie C e D.

Classe 1993, originario di Andria, il nuovo terminale offensivo stellato è cresciuto nelle giovanili della Fidelis, preludio alla prima esperienza lontano da casa nella stagione 2011/12 a Francavilla in Sinni in serie D. Nel gennaio 2013 il trasferimento al Foggia, tappa assai significativa della sua carriera: 6 gol tra i dilettanti in 14 gare, tra cui quello decisivo messo a segno a Pomigliano che vale ai satanelli la qualificazione ai playoff (da cui scaturì il successivo ripescaggio). Nato come esterno offensivo, nel capoluogo dauno Leonetti si destreggia con profitto anche nel ruolo di punta centrale, così nel successivo anno e mezzo colleziona 44 presenze, impreziosite da 4 reti. Prosegue il suo cammino tra i professionisti indossando le casacche di Acr Messina, Rimini, Vibonese e Lumezzane, mentre nell’annata 2017/18 approda in serie D a Gravina mettendo a segno 11 gol in 28 partite. Team Altamura (fino a dicembre) e Francavilla in Sinni sono le tappe della stagione seguente, quindi nel 2019/20 sposa l’ambizioso progetto del Corato (Eccellenza) con un considerevole bottino personale di 15 centri in 24 presenze.

Dotato di grande tecnica e protagonista in carriera di molte reti spettacolari, lo scorso anno Leonetti ha giocato dapprima con il Cerignola, poi a febbraio è tornato per la terza volta ad irrobustire il reparto d’attacco del Francavilla (a segno 5 volte in 18 gare, con cui ha contribuito alla permanenza dei sinnici in quarta serie).

“Ed ora eccomi qui a Bisceglie, in una piazza importante per la categoria ed in cui avevo da tempo desiderio di misurarmi – esordisce Leonetti – . Non è un caso che la trattativa sia durata appena un giorno e mezzo, a dimostrazione della volontà mia e della dirigenza nerazzurra di chiudere l’accordo. Avevo ricevuto richieste da altre società, ma appena si è prospettata questa opportunità non ci ho pensato due volte. Sono abituato ad assumermi responsabilità pesanti, conosco il girone H di serie D ormai da dieci anni e mi impegnerò con la massima dedizione alla causa. Per nessuno è semplice ripartire dopo una beffa come quella subita a maggio, ma sono convinto che la tifoseria sarà al nostro fianco fin dal primo giorno e noi calciatori li ricambieremo sudando la maglia sempre”.

Ex centrocampista del Brindisi firma col Fasano
Clamoroso: La Casertana potrà iscriversi in D con la stessa società