EMERGENZA CORONAVIRUS

Coronavirus, Oms: «A ottobre e novembre seconda ondata, ci sarà boom di casi e morti»

14.09.2020 23:34

Chi sperava che il peggio fosse ormai alle spalle, dovrà ricredersi. Ottobre e novembre saranno i mesi più difficili sul fronte Coronavirus. «Ci sarà un boom di casi e faremo i conti anche con un tasso di mortalità più alto». Hans Kluge, direttore della sezione europea dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), lascia poco spazio alle illusioni. 

In un'intervista all'agenzia francese Afp, Kluge ha dichiarato che sebbene attualmente, a fronte di un numero di contagi in aumento, il numero di decessi sia stabile, il peggio deve ancora arrivare. «Siamo in un momento in cui la gente non vuole sentire queste notizie». A tal proposito, fra lunedì e martedì, l'Oms radunerà i delegati di cinquanta Stati europei per discutere la strategia da adottare attraverso un piano quinquennale. «Sebbene in molti siano fiduciosi che il vaccino possa spegnere la pandemia, le ricerche sono ancora in corso».

Calcagno (AIC): "Liste a 22 penalizzano chi vuole seriamente investire nel calcio"
FIGC, termina il Consiglio Federale: Bisceglie e Foggia in C