Basket

Basket A/M: Happy Casa Brindisi vola in semifinale

18.05.2021 14:54

Lotta, rischia, si rialza e vince! Brindisi stavolta ha dovuto soffrire, ma ha portato a casa una vittoria che vale la storia: per la prima volta Brindisi ha raggiunto la semifinale scudetto! Il finale è 77-79, con 19 di un grande Nick Perkins. Ci è riuscita con uno sforzo collettivo, e con un significa che va ben oltre il 3-0 con cui si è chiusa la serie contro Trieste. A due anni dalla delusione di Sassari (fuori 3 a 0), stavolta la storia è compiuta!  LA PARTITA Stavolta la scelta di Vitucci ricade su Bell ed è Krubally a lasciargli il posto. Harrison parte ancora tatticamente dalla panchina. I primi punti della partita li segna Doyle per Trieste, ma entrambe le squadre partono con alte percentuali e si rispondono l'un l'altra ad ogni canestro per diversi minuti. Bisogna attendere il 7' minuto per avere un possesso pieno di scarto, sul quale Dalmasson chiama timeout (15-18). Al rientro segna Perkins e la rubata e schicciata di Thompson vale il primo allungo brindisino: 15-22. Trieste però resta sul pezzo e un canestro da fenomeno di Doyle fissa il parziale del primo quarto sul 20-25. All'inizio della seconda frazione Trieste ne ha di più: Cavaliero da 3, Upson, e Da Ros allargano il break giuliano al 10-1 che vale il sorpasso biancorosso: 27-26. Dopo il timeout, Brindisi cresce in difesa e si riprende la testa della gara due bombe consecutive di un ottimo Zanelli (29-34). L'Happy Casa tocca anche il massimo vantaggio con la tripla di Willis (31-39) ma ancora una volta Trieste reagisce immediatamente e si riavvicina al -4 con i canestri di Henry e Laquintana (39-43). A metà tempo il canestro di Perkins fissa il parziale sul 41-47.
La notizia "anomala" è che per la prima volta a metà tempo Harrison è fermo a quota 0. Nel terzo quarto Brindisi è sul pezzo e ritocca il +8 con i canestri di Thompson e Bostic (47-55). Trieste fa 5-0 e torna a -3, prima che ancora Bostic la rimandi indietroc on una bomba (52-58). Il canestro di Delia chiude il quarto 59-63. Trieste è vivissima. Ultimo quarto da continuo batticuore: Delia a Alviti segnano i punti del -2 (63-65), e le difese vincono sugli attacchi, mettendo la partita sul piano dei nervi. Il 0/2 di Da Ros ai liberi è un autentico regalo per Brindisi, che dal potenziale +1 trova una bomba di Gaspardo che la riporta a +6 (65-71). Thompson cerca più volte il canestro in penetrazione ma è una giornataccia, e uno scatenato Henry mette 7 punti consecutivi riportando Trieste al -2 (71-73) al'inizio dell'ultimo giro di lancette. Brindisi becccheggia Bostic rischia di far la frittata in penetrazione, ma con un tuffo da felino tiene vivo il possesso, che si chiude con una schiacciata di un fondamentale Perkins! Con 9 secondi al termine si passa ai falli sistematici: Thompson fa 2 su 2, ma la bomba di Cavaliero tiene ancora in vita i giuliani. Harrison (oggi parecchio in ombra) in lunetta è glaciale, e con il 2 su 2 chiude di fatto la partita. Brindisi in semifinale affronterà la vincente fra Virtus Bologna e DeLonghi Treviso, impegnate questa sera in gara 3. TABELLINO Perkins 19, Willis 15, Thompson 13, Bostic 10, Zanelli 6, Gaspardo 5, Harrison 5, Bell 3, Udom 3 (Simone Silvestro Brindisi Magazine)

Serie D: Girone H, Top e Flop della 30a Giornata
Serie A: Papà di Scamacca a Trigoria con una spranga, minacce e danni, denunciato