Lnd

Turris: “La Serie C ci spetta di diritto”

11.05.2020 12:27

Il presidente della TurrisAntonio Colantonio è intervenuto telefonicamente nel corso della trasmissione “4 chiacchiere sulla Turris”, per parlare degli scenari dei campionati di C e D rimasti bloccati per l’emergenza sanitaria: “Visto che siamo in vena di ricorsi ed anche chi è arrivato 20 punti dietro la prima rivendica il salto di categoria, non vedo perché a questo punto non possiamo fare ricorso anche noi per chiedere la serie B, visto che la Turris non è seconda a nessuno. Paradossi a parte, le norme NOIF sono chiare: una volta cristallizzate le classifiche, saremmo i vincitori del campionato e quindi saliremmo di diritto in serie C”.

Il presidente corallino, come riporta “TuttoTurris”, è pronto ad un nuovo ciclo tra i Professionisti, a patto che venga soddisfatto un requisito imprescindibile per il suo progetto: “La Turris deve giocare nel suo stadio. Ho sempre sognato di riportare la Turris nei Pro, ma sarebbe improponibile fare la C lontano dal Liguori. L’Ammininistrazione Comunale ha fatto cose straordinarie negli ultimi mesi, ma ora non bisogna assolutamente mollare la presa. Restano pochissimi interventi da fare ma necessari per poter disputare la C a Torre del Greco”.

Sugli obiettivi sportivi futuri: “Ad oggi ancora non si possono fare programmi, ci sono ancora troppe incognite su vari aspetti. Chiaramente, non vorrei restare in eterno in serie C. Il mondo non si è fermato mai e non lo farà nemmeno questa volta, nonostante l’emergenza che ha colpito tutti noi. Quando le cose saranno più chiare sarà possibile per noi stilare una nuova programmazione, fissando dei traguardi che possano far crescere sempre più la società. Prima dell’emergenza parlai di un progetto quinquennale per provare ad arrivare in B e non è detto che non si possa realizzare...”.

 

Serie D: Presidente Messina, ‘Il Palermo non merita la Serie C’
Calcio : si aspetta il verdetto del Governo, decisivo un dato