Calcio

Andria: Panarelli si presenta, “Salvezza obiettivo minimo, poi..."

17.07.2020 17:08

“Torno ad Andria dopo ventuno anni e ricordo ancora la data: 21 giugno ’99. Venivo dal Napoli e ricordo che l’Andria dell’epoca non era in una buona situazione. Facemmo un girone di ritorno fenomenale che non bastò per salvarci ma fu una bella esperienza. Sono tornato con tanto entusiasmo, non è stata una scelta prettamente professionale ma anche di cuore perchè ho conosciuto tante brave persone qui. Spero che si avrà la pazienza di far riempire nuovamente quello stadio e, restrizioni permettendo, mi auguro che ci sia un seguito scaturito dai risultati. Ce la metteremo tutta. Ringrazio la fiducia che ha riposto in me la società, spero di ripagarla attraverso il lavoro”. Si presenta così il nuovo tecnico della Fidelis Andria, Luigi Panarelli, che si rimette in gioco dopo l’esperienza negativa in rossoblu terminata con il blocco dei campionati a causa del Covid.

I nostri consigli per la 34a giornata: centrocampisti
I nostri consigli per la 34a giornata: attaccanti