Calcio

Maradona: Tagliate stipendio a me, non ai giocatori

11.04.2020 12:17

(ANSA) - ROMA, 10 APR - "Molte persone hanno bisogno di questo stipendio per vivere". Diego Armando Maradona, attuale allenatore del Gimnasia La Plata, affronta il tema del taglio degli stipendi dei calciatori per far fronte alla crisi economica che deriva dall'emergenza coronavirus e specifica di aver dato l'assenso alla riduzione del proprio ingaggio, ma sottolineando come gli stipendi dei dipendenti della squadra non possono essere tagliati indistintamente. E sul suo futuro nel club argentino a 'Ole'' dichiara: "Spero di poter rimanere al Gimnasia, lo adoro. Ho una relazione straordinaria con le persone, con il presidente, con tutti. La mia idea e' quella di continuare con tutto lo staff tecnico e anche di mantenere i rinforzi arrivati durante l'ultima finestra di mercato, hanno fatto molto bene alla squadra"

Il Giornale: "Scontro calcio-governo sulla ripresa"
Infantino: 'La Fifa non lascerà nessuno solo'