Calcio

Tragedia: Muore calciatore di appena 14 anni

07.03.2019 23:31

Non ce l’ha fatta il 14enne Rendy Tamaku Mbunga, giocatore della squadra allievi della Polisportiva Voltana che nella serata di ieri ha avuto un malore al termine degli allenamenti nel campo sportivo comunale della frazione ‘Oriano Filippi’.

Il baby calciatore, residente a Conselice, che gioca nel ruolo di difensore, a partire dalle 18 si era regolarmente allenato agli ordini del suo ‘mister’ Fabrizio Capra senza particolari problemi.

Poi, dopo aver fatto la doccia, si sarebbe recato presso una fontana situata a pochi metri dagli spogliatoi. Sarebbe stato in quel momento che, stando al racconto dei compagni, avrebbe iniziato a stare male, non perdendo però conoscenza.

Subito un dirigente, Diego Mamini, ha allertato il 118. Sul posto è giunta un’ambulanza il cui personale, dopo una prima valutazione delle condizioni del 14enne, ha richiesto l’intervento del mezzo avanzato di soccorso col medico rianimatore.

Da subito è stato chiaro che si trattava di un problema cardiaco, tanto che gli operatori del 118 hanno tentato di rianimare il ragazzino sul posto, con la respirazione cardio-polmonare. Il giovane difensore è stato quindi trasportato a sirene spiegate con un codice rosso (quello di massima gravità) all’ospedale Umberto I di Lugo. Finchè, nella tarda serata di ieri, è arrivata la tragica notizia. Tra i presenti in ospedale, oltre ai genitori, al comandante della Stazione dei carabinieri di Voltana, c’era il dirigente Mamini che con rammarico ha confermato la tragedia.

Serie D/H: Minacce e tentativo di rissa, inibito dirigente del Nardò
Serie D: Domenica in campo con due importanti recuperi