Calcio

Serie D, la situazione dei gironi alla 5.a giornata

15.10.2018 14:57

autore: Giacomo Luigi Uccheddu - news.superscommesse.it

Il campionato di Serie D stagione 2018-19 sembra proprio non aver nulla da invidiare ai campionati professionistici per la presenza di tante squadre importanti che in un passato nemmeno troppo remoto hanno anche disputato il campionato di Serie A: stiamo parlando tra le altre di Bari, Cesena, Como e Modena ma è impossibile non tenere conto tra le altre di piazze altrettanto importanti come quelle di Avellino su tutte, ma anche Andria, Mantova e Taranto. Dopo cinque turni, il punto sul campionato di Serie D.

Girone A: comandano Lecco e Ligorna

Il Lecco rimane imbattuto ma a Lavagna strappa solo un pari, ne approfitta il Ligorna che supera in rimonta il Borgosesia. Si avvicinano alla vetta la Sanremese che batte 3-0 il Pro Donero a domicilio, e la Fezzanese che supera in rimonta tra le mura amiche l’Arconatese. Bene anche il Chieri che nel posticipo batte 2-0 in casa il Milano City. In coda alla classifica con un solo punto rimane il Borgaro che nello scontro salvezza casalingo contro la Stresa Sportiva perde 1-0, prima vittoria per gli ospiti.

Girone B: beffa Como, in vetta c’è pure il Mantova

E’ una rete di Valli al 3′ di recupero della ripresa a impedire al Como la quinta vittoria in altrettante gare, lariani fermati sul pari contro il Villa D’Almè, ringrazia il Mantova che supera 2-1 l’Ambrosiana e si regala l’aggancio alla vetta. In zona Play Off si segnala l’importante exploit della Pro Patria vittoriosa contro la Virtus Bergamo per 2-1. Dalla vetta ai bassi fondi altra beffa, l’Olginatese viene rimontata al 4′ di recupero del secondo tempo dal Legnago e rimane fanalino ma quanto meno ottiene il primo punto.

Girone C: balzo in testa solitaria per l’Adriese

L’Este non va oltre il pareggio casalingo contro il Cartigliano, ne approfitta l’Adriese che grazie alle doppiette di Delcarro e Marangon supera 4-1 il Tamai ma ben tre reti arrivano nella ripresa a testimoniare un successo non così semplice. In chiave Play Off tre punti pesantissimi per il Chions che supera 2-0 il Belluno. Rimane in ultima posizione il Trento sconfitto per 1-3 in trasferta dal Derta Porto Tolle: protagonista Mohamed Fofana con una doppietta nel corso del secondo tempo.

Girone D: Modena in vetta ma il Fanfulla non molla

Basta un gol di Ferraro al Modena per superare il Ciliverghe e conservare la vetta, a -3 resiste il Fanfulla che grazie alla doppietta di Brognoli espugna in rimonta il Sasso Marconi. A quota 10 anche Crema e Pergolettese entrambe vittoriose in rimonta rispettivamente a domicilio contro il Calvina e in casa contro il Mezzolara. Frena il Fiorenzuola: 0-0 casalingo contro il Reggio Audace. Sale il Pavia ora a -1 dalla zona Play Off grazie al 3-2, tanto per cambiare in rimonta, casalingo contro il Classe.

Girone E: il Tuttocuoio allunga, ora è a +3

Che fatica per la capolista Tuttocuoio! Sotto di ben due reti contro l’Aquila Montevarchi i neroverdi rimontano e portano a casa tre punti pesantissimi non fosse altro che il Ponsacco riesce a strappare solo un punto dalla trasferta contro il Ghivizanno. Rossoblu agganciati in seconda posizione da Pianese e Trestina vittoriose in casa contro la Sangiovannese e sul campo dello Scandicci. Bagarre in quinta posizione dove l’Aquila Montevarchi, la Sangiovannese e il San Donato vengono agganciate dal Seravezza.

Girone F: Notaresco ko, il Matelica sale in vetta

Ko a sorpresa per l’ex capolista solitaria Notaresco trafitto in casa dalla Savignanese, i rossoblu rimangono in vetta ma in compagnia del Matelica che ringrazia Pignat per la doppietta che consente di superare per 2-1 il Giulianova in trasferta. Vincono e si avvicinano alla vetta anche Sangiustese, Cesena e Santarcangelo. Nelle zone basse della graduatoria si segnala il successo della Sammaurese che supera per 1-0 il Castelfidardo nello scontro salvezza e abbandona la zona Play Out: decide al 77′ Toromani.

Girone G: batosta Avellino, sorprende il Lanusei

Ha del clamoroso la rovinosa caduta dell’ex capolista Avellino, 1-4 a Fregene contro l’SFF Atletico. Ringrazia solo in parte il Trastevere che aggancia gli irpini in seconda posizione grazie al 2-2 in rimonta contro il Cassino. La nuova capolista è la rivelazione Lanusei che grazie a una doppietta di Bernardotto supera tra le mura amiche l’Anagni. In coda alla classifica primo e importantissimo successo del Budoni che a tempo ormai scaduto trova grazie a Spano i primi tre punti di questo campionato battendo l’Ostia Mare.

Girone H: Altamura, è aggancio alla vetta

Nel big match della quinta giornata l’AZ Picerno fallisce la prima fuga e si fa agganciare dal Team Altamura vittorioso per 3-2 in trasferta. Tra le squadre che ne approfittano c’è il Taranto ora a -1 dal primo posto grazie al 3-0 interno sul Nola. Non fanno lo stesso il Bitonto che non va oltre il 2-2 contro il Savoia ed il Gelbison messo ko tra le mura amiche dalla Sarnese al suo primo successo, nella fattispecie rossoblu agganciati a quota 8 punti oltre che dal Savoia anche dal Cerignola e dal Nardò.

Girone I: solo 0-0 per il Bari al San Nicola

Nonostante lo 0-0 casalingo la capolista Bari mantiene 3 punti di vantaggio sulla seconda in classifica che oltre al Locri sconfitto per 1-3 contro la Sancataldese è anche l’Acireale nettamente vittorioso per 3-0 sul campo del Messina grazie anche alla doppietta di Manfrellotti. Bagarre in zona Play Out dove cambia tutto: Portici, Troina, Roccella e Castrovillari grazie ai successi rispettivamente su Igea Virtus, Gela, Città di Messina e Rotonda sbattono in zona Play Out Turris, Cittanovese, la stessa Igea e il Messina.

 

 

 

 

 

Turris, Fabiano: 'Girone I facile? Non è vero'
Vastese, esonerato Palladini. Ecco il nuovo allenatore