Calcio

Play Off di Serie D: Domenica 26 in campo con tre finali da brividi

Alle ore 16 di domenica 26 maggio tre derby dal grande fascino per le finali play off dei gironi D, F e G.

24.05.2019 15:33

Sono già migliaia i biglietti venduti per il terzo derby del Secchia della stagione 2018/2019 tra Modena e Reggio Audace: appellativo che deriva dall'omonimo fiume che segna il confine provinciale tra Reggio e Modena. Allo stadio “Alberto Braglia” i canarini cercheranno,  tra le mura amiche, di riscattare la cocente delusione patita nella sconfitta contro la Pergolettese che ha negato la promozione diretta in serie C. Lo spareggio di Novara, perso con il risultato di 1-2, ha lasciato l’amaro in bocca alla piazza soprattutto tra le fila della tifoseria organizzata che, anche domenica prossima, lascerà la curva vuota in segno di protesta. Superando l’eterna rivale granata, aumenterebbero le chance di ripescaggio nella categoria superiore grazie ai parametri validi per l’ultima classifica avulsa stagionale. A guidare la formazione modenese nella finale play off ci sarà il tecnico Christian Ferrante subentrato ad Alberto Bollini, esonerato dopo la sconfitta del “Silvio Piola”.  Sul fronte reggiano c’è invece entusiasmo per aver raggiunto questo appuntamento grazie alla vittoria per 3 a 1 contro il Fanfulla, al termine di una semifinale nervosa con ben 11 ammoniti e 3 espulsi.

Marchigiana l’altra finale dove si affronteranno Matelica Recanatese in casa della formazione del maceratese, in virtù del miglior piazzamento finale in campionato. Un clima decisamente di festa quello per i locali, grazie alla recentissima vittoria per 1-0 sul Messina, valsa la Coppa Italia di Serie D che si desidera proseguire vincendo i play off che, pur non comportando un salto di categoria diretto in C, attribuisce un punteggio utile per ambire ad una classifica finale da utilizzare nel caso in cui dovessero esserci dei ripescaggi. Gli ospiti della Recanatese giungono all’appuntamento in ottima salute e dopo una stagione esaltante. vogliono chiudere in bellezza.

La terza finale, invece, vedrà sventolare la bandiera dei “Quattro Mori” in ogni settore trattandosi di un confronto tutto sardo. Tra Lanusei e Latte Dolce Sassari sarà l’ennesimo derby isolano, in un campionato di Serie D assolutamente da ricordare per la Sardegna.  Gli ogliastrini di Aldo Gardini giungono a questo epilogo dopo aver dovuto attendere i tempi supplementari per avere la meglio sul Cassino, battuto 2-1 in semifinale grazie alle reti di Sicari e Demontis. Un successo fortemente voluto davanti alla consueta cornice di pubblico del Lixius che spera ora nell’ennesimo regalo di un gruppo di ragazzi in grado di arrivare a questo punto della stagione ancora in corsa per un posto in Serie C, dopo la sconfitta nello spareggio promozione contro l’Avellino. Per i sassaresi netta l’affermazione in semifinale contro il Trasvere, battuto per 3-0. Un risultato insindacabile che ha messo in luce lo spirito del gruppo di Stefano Udassi, capace di non staccare la spina nel momento topico della stagione.

Le designazioni arbitrali  

Modena – Reggio Audace: Simone Galipò di Firenze, Giorgio Ravera di Lodi e Luca Landoni di Milano
Matelica – Recanatese: Filippo Giaccaglia di Jesi, Matteo Besozzi di Sondrio e Lorenzo Mazzarà di Messina
Lanusei – Latte Dolce Sassari: Giacomo Monaco di Termoli, Armando Ongarato di Castelfranco Veneto e Rosy Floriana Barbato di Trapani     

Dalla C alla D tutti vogliono Patierno, ci provano anche Casarano e Taranto
Spareggi per la D: Programma e arbitri delle semifinali di ritorno