Calcio

Bitonto, Taurino: 'Giochi apertissimi per la promozione, noi abbiamo un sogno...'

01.11.2019 09:12

di Cristina Mariano - blunote.it

Il Bitonto chiude il mese di ottobre conquistando dieci punti nelle ultime quattro uscite. Un rendimento figlio di tre vittorie e un pareggio e che ha permesso alla squadra allenata da Roberto Taurino di agganciare la vetta della classifica: "La squadra sta vivendo un momento molto positivo - commenta a Blunote il tecnico Roberto Taurino -. Abbiamo, però, la consapevolezza che questo è un campionato difficile, equilibrato e che dobbiamo lavorare partita per partita, settimana dopo settimana e restare umili, con i piedi per terra. È una stagione lunga, basta un passaggio a vuoto perchè cambi tutto. Dobbiamo essere bravi a mantenerci con i piedi per terra perchè solo così possiamo evolverci, crescere e raggiungere obiettivi sempre più grandi".

La squadra neroverde è considerata una delle favorite a vincere il campionato: "Capisco che ci sia la voglia di correre a nascondersi - aggiunge Taurino -, ma guardando un dato molto semplice, che non si deve neanche interpretare, si nota che ci sono squadre che hanno quindici o sedici over. Non possiamo negarlo, sono più attrezzate di noi che ne abbiamo undici. Per questo credo che siamo una squadra buonissima, ma non una corazzata ammazza-campionato. Per quel ruolo ci sono squadre come Foggia, Taranto, Cerignola e lo stesso Casarano. Noi non siamo partiti con l'obiettivo di fare bene, di ripetere o migliorare quanto fatto lo scorso campionato. Chiaramente se parliamo di un quarto posto, diventa ovvio che migliorarsi vuol dire arrivare tra le prime tre, e non sarà semplice. Il campionato è lungo, la classifica è corta. Non c'è un padrone del campionato, i giochi sono apertissimi. Durante l'annata vengono fuori le rivelazioni, quindi è troppo presto per pensare ad altro. Se, come ho detto, siamo bravi a lavorare sempre al massimo, a mentenerci umili, a colmare alcune lacune che dobbiamo colmare, allora possiamo costruirci pian piano obiettivi sempre più importanti. Abbiamo un sogno e i sogni si costruiscono con l'impegno, dobbiamo fare in modo che si realizzino. Non pongo limiti a questi ragazzi".

LEGGI QUI L'INTERVISTA COMPLETA

Gravina, il tecnico Loseto: 'Venderemo cara la pelle contro chiunque'
Brindisi, confermata la fiducia a Olivieri