Calcio

Balata: "Mai più casi come Bari, Avellino e Cesena"

23.02.2019 12:30

Intervista a Il Tirreno per il presidente della Lega di Serie B Maurizio Balata. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni: "La crisi delle serie minori in Italia? Non si devono più ripetere i casi della scorsa estate che hanno portato all’esclusione di tre piazze importanti come Bari, Cesena e Avellino. Per questo stiamo monitorando con attenzione l’evolversi del caso Palermo pronti a intervenire in mancanza di soluzioni chiare.

Il format della Serie B? La forza derivante dall’unità in Lega, mai verificatasi in passato ci fa tenere una posizione coerente verso quello che è il percorso di riforma già iniziato che possa, attraverso una riduzione degli organici, portarci a una A e una B a 18 squadre e due gironi di C da 20 squadre. Dopo 17 anni la serie B tornerà al formato originario a 20 squadre e se ci saranno posti vacanti andranno a società cadette retrocesse per scorrimento della classifica. E dal 20-21 arriveremo al format a 18 che i nostri club hanno votato all’unanimità.

Il VAR in Serie B? È una mia battaglia. Stiamo definendo studi sulla fattibilità esaustivi, completi e immediatamente attuabili. La tecnologia è diventata indispensabile in ogni settore e quindi anche in ambito sportivo. E uniformarsi alla serie A diventa fondamentale per un campionato di B che ha una dimensione economica sempre più importante e che va tutelata. L’Aia sta formando la nuova classe arbitrale e contiamo di poter arrivare alla Var in B nella stagione 20-21. Il mio sogno sarebbe riuscire nell’intento per i playoff del 2019. Noi siamo pronti".

Taranto: Penalizzazione, Giove ‘Sono fiducioso sul ricorso’
D/I: Nocerina - Portici in campo neutro