Calcio

Giugliano, ecco i primi tre colpi di mercato

15.06.2019 17:20

L’FC Giugliano 1928 parte col botto nel mercato che vede la squadra di Salvatore Sestile tornare protagonista in Serie D e piazza i primi tre colpi dell’anno: Luiz Ribeiro, Gaetano Iannini e Genci Krivca.

Encomiabile il lavoro della dirigenza con Garofalo, Mango e Scuotto che strappano alla concorrenza tre gioielli del campionato.

Luiz Ribeiro, brasiliano con passaporto italiano, nativo di Nova Friburgo, classe 1994 è un esterno carioca atipico: niente fronzoli, niente dribbling a volte fini a se stessi ma una capacità tattica fenomenale.

Arrivato in Europa dalla fenomenale scuola del Flamengo tramite il Bellinzona, all’epoca in Serie B Svizzera, è stato anche nella Nazionale Brasiliana Under 15. Perfetto nel 4-3-3 come esterno sinistro che si accentra e tira col destro, o come ala destra dove cerca l’assist più che la conclusione personale, è molto bravo con entrambi i piedi ma la qualità che più spicca agli occhi degli osservatori è sicuramente la resistenza e la duttilità.

In Italia, dal 2015 con la Lumezzane in Lega Pro, ha giocato in ben 8 ruoli pur restando un’ala: esterno destro e sinistro del centrocampo a 5 o mezz’ala destra in un centrocampo a 3; ha giocato da trequartista nel 4-2-3-1 e da seconda punta nel 4-4-2 fino a disimpegnarsi come prima punta mobile. Tanta sostanza e qualità per il brasiliano.

Discorso simile lo si può fare per Gaetano Iannini, napoletano classe ‘83, ed una carriera che lo ha portato a giocare in tutta Italia tra la Serie D e la Serie C. L’esperienza più lunga a Matera, 4 anni in Basilicata dove ha superato le 100 presenze, si è imposto come uno dei beniamini del pubblico nell’epopea della Città dei Sassi tra la D e la C, arrivando a segnare addirittura 7 gol nel suo ultimo anno tra i professionisti. Iannini, regista di centrocampo dal gran piede, si è sempre distinto per il gran fiuto del gol infatti proprio in C vanta quasi una realizzazione ogni 4 partite. Quest’anno ha giocato da capitano alla Fidelis Andria raggiungendo il quarto posto in classifica segnando 3 gol ed aiutando i pugliesi a raggiungere i playoff.

L’ultimo colpo di questa tornata è un under che ci ha dato un grande dispiacere a gennaio, perché Genci Krivca risultò uno dei migliori in campo nella tragica serata al Pinto, in cui l’Audax Cervinara alzò al cielo la Coppa Italia di Eccellenza.

Terzino sinistro, all’occorrenza anche esterno di un centrocampo a 5, Krivca è un capuano di origini albanesi che ha giocato le giovanili nell’Avellino. Ottima corsa e buon piede mancino, andrà a formare con Mennella una delle coppie di terzini sinistri più interessanti della categoria

Matera: Deserto bando per la D, interviene il Comune
D Club: premiati a Viareggio i migliori della Serie D