Calcio

Serie D grandi firme, Cesena ad un passo dalla C, clamorosa rimonta Avellino

Il punto sulla D di tuttoc.com

01.05.2019 18:56

La serie D è il campionato della grandi firme, lo è ogni anno ma quest'anno l'arrivo di piazze importanti del panorama calcistico italiano, per disastri compiuti dalle rispettive improvvide dirigenze hanno fatto precipitare Bari, Avellino, Cesena, Modena e Reggio Audace nella massima categoria dilettantistica, una sorta di "purgatorio" difficile da digerire.  Un campionato in cui di fatto è necessario arrivare primi per tornare nel calcio professionistico, per farlo occorre creare rose di primo livello, prepararsi ad affrontare "battaglie" ogni domenica contro squadre pronte a giocarsi le partite della vita, su terreni di gioco non proprio perfetti.

Vi abbiamo raccontato del ritorno in terza serie del Bari, al quale ha fatto seguito quello del Lecco, e proprio domenica scorsa è stato il momento di un ritorno di un club ricco di storia come il Como,  c'è stato spazio anche  per realtà piccole come Picerno e Arzignano Valchiampo, imprese che rendono affascinante lo sport che seguiamo, segno di programmazione seria e lungimirante da parte di società capaci di fare un lavoro certosino durante gli anni, arrivando a grandi risultati. Mancano gli ultimi 90' minuti per decidere le ultime quattro squadre che staccheranno il pass per la prossima serie C, per il Cesena manca un solo punto per approdare in terza serie e proverà ad ottenerlo domenica sul campo del Francavilla, compagine in lottà per i playoff con la Sangiustese (distanziata di un solo punto), il Matelica spera ovviamente nello spareggio ospitando il "pericolante" Isernia sperando di avere buone notizie dalla puglia. Quello che balza all'occhio sono le rimonte portate a termine da Avellino e Modena (in rigoroso ordine alfabetico) ai danni di Lanusei e Pergolettese, squadre che sembravano in procinto di festeggiare lo storico approdo nel mondo dei professionisti. 

Clamorosa la rimonta dei campani che hanno ottenuto addirittura 9 vittorie vittorie consecutive passando dal quarto posto, fino a raggiungere il primato mettendo "fiato sul collo" e molta pressione sui sardi, adesso il duello fra i "Lupi" e gli Ogliastrini è la classico confronto tra David e Golia, due squadre che stanno facendo grandi risultati, entrambe sono ad 80 punti a testimonianza di un ritmo davvero impressionante. Anche il Modena sta facendo cose eccellenti, il pareggio a Reggio Emilia sembrava chiudere le speranze di promozione, invece le ultime tre vittorie, compresa quella nello scontro diretto, giocato domenica scorsa a Crema ha permesso ai canarini di raggiungere la truppa di Matteo Contini in testa alla graduatoria, domenica San Marino e Sasso Marconi saranno sulla loro strada, capiremo chi festeggerà o se ci sarà bisogno dello spareggio. Nel girone tosco-umbro invece Pianese Ponsacco, guidate da due tecnici conosciuti come Marco Masi (molti lo ricordano allenatore di Pontedera e Borgo a Buggiano) e Francesco Colombini (ex giocatore del Pisa fra le altre) sono divisi da un a sola lunghezza, i rossoblù ne hanno recuperati ben quattro nelle ultime due partite, Sangiovannese e Seravezza saranno gli arbitri. Vinca il migliore.

Lucchese, la black list Figc 'blocca' l'acquisizione di Nuccilli
Latina-Avellino, sold-out il settore ospiti del 'Francioni'