Calcio

Bomber Scalzone infiamma il mercato: 'Cerco progetto vincente'

17.09.2019 10:22

Il gol nel sangue, ma non solo. Forza fisica, velocità, duttilità tattica al servizio della squadra. Tutto questo è Angelo Scalzone, attaccante classe ’89 scuola Napoli che nell’ultima stagione ha vestito la maglia del Bisceglie in C collezionando 30 presenze. La carriera del giocatore parla da sé: Lega Pro con Aversa, Arzanese, Ischia. Tante piazze importanti in D, dove ha vinto anche a Siena. Seriedmagazine lo ha incontrato per chiedergli un parere sui campionati in corso. 


Angelo, intanto come mai un giocatore del tuo livello è ancora fermo?

Dopo la morte di mio padre ho dovuto rifiutare tante offerte perchè non potevo allontanami da casa. Adesso sono pronto a rimettermi in gioco. 


Accetteresti anche una Serie D importante?


Si, ho già ricevuto diverse proposte a dire la verità. Voglio andare comunque in una squadra che punti a qualcosa di importante. Non vi nascondo che c'è stato qualche approccio con alcune grandi piazze. 


Parliamo un pò dei campionati in corso. Stai seguendo il girone C di Serie C? Che ne pensi?


E' un campionato bellissimo. Sembra una B. Molto combattutto. Non mancano le sorprese e questo lo rende ancora più avvincente. Bari e Catania sono le favorite per me. Molto dipenderà da quanto il Bari riuscirà a calarsi in questa categoria. 

Lo scorso anno sei stato a Bisceglie...


E' stata una stagione particolare che ha segnato il mio ritorno in Serie C dopo aver segnato tanto in D. Abbiamo avuto qualche problema all'inizio, essendo partiti in ritardo. Prima avevamo Ginestra come allenatore, un grande tecnico. Poi, abbiamo avuto un attimo di sbandamento e perso troppi punti per strada. Inoltre a livello mentale per me è stata dura perchè ho anche perso mio padre. Devo ringraziare tutti, però, perchè, tuttosommato, si era formato un bel gruppo. 


Quest'anno anche in D ci sono tante piazze importanti.


Il girone H, in particolare, è combattutissimo. Ci sono tante piazze calde. Secondo me non c'è una favorita assoluta. Molto dipenderà dagli under, è fondamentale scegliere i giovani migliori in questo campionato. Il Taranto ha fatto una grande rosa, spero riesca a trovare il giusto equilibrio tra ambiente e squadra. E' tornato Genchi, abbiamo giocato insieme a Taranto. Sarà un'arma in più, cosi come sarà un'arma in più il pubblico. 

Luparense, interrotto il rapporto con Centurioni
Serie D: Girone H, la formazione Flop della 3a Giornata