Prima giornata al Torneo delle Regioni: en plein della Toscana, Campania ok tre volte su quattro

0
43
Lombardia - Piemonte Juniores (Torneo delle Regioni 2017)

Prima giornata di gare per il Torneo delle Regioni di calcio a 11 in Trentino. Parte forte la Toscana che vince in tutte le categorie. Segue la Campania che fa centro tre volte su quattro pareggiando con i Giovanissimi. Trento, Bolzano e Basilicata sorprendono in positivo. Delusione cocente per il Veneto che le perde tutte, non bene anche Lazio e Lombardia.

JUNIORES  Il segno X regna sovrano nella prima giornata del girone A. Cpa Trento-Sardegna e CPA Bolzano-Liguria terminano rispettivamente 1-1 e 3-3. Liguri sempre di rincorsa sui bolzanini che hanno chiuso la prima frazione sul 3-1 grazie soprattutto alla doppietta di Nicolini. La beffa finale arriva in pieno recupero con Alarcon che regala il pari alla Liguria. Tra Trento e Sardegna succede tutto nei primi 7’, al 5’ Piras porta avanti i sardi, due minuti dopo Covi ristabilisce la parità.

Tanto equilibrio nel girone B ma alla fine la spuntano Abruzzo e Marche con due successi di misura su Emilia Romagna (2-1) e Calabria (1-0). Gli abruzzesi sono andati avanti con due calci di rigore trasformati da Kala e Cicconi. L’Emilia Romagna ha accorciato all’11’st ma non è riuscita ad acciuffare gli avversari. I marchigiani risolvono una gara molto equilibrata con una stoccata di Pieralisi all’8’st.

La sorpresa della giornata arriva dal girone C, l’outsider Molise piega il blasonato Lazio per 3-2. I molisani hanno condotto sempre il match con la doppietta di Perrella e la firma di La Penna. Il Lazio ha tentato di rimanere aggrappato alla gara ma il gol di Trippa è arrivato troppo tardi. Non approfittano dello scivolone dei favoriti Basilicata e Puglia che si annullano a vicenda sull’1-1. Al gol del pugliese Demango ha risposto l’acuto del lucano Di Cuia.

Nel Girone D Campania e Piemonte lasciano le briciole a Umbria e Lombardia battute rispettivamente per 5-1 e 2-0. Fa rumore il successo dei piemontesi sulla Lombardia, vittoria costruita nei primi 24’ grazie ai centri di Baracco e Agostini. I campani confermano la bella impressione destata lo scorso torneo ripartendo dove avevano lasciato. Sugli scudi Giuseppe Onda autore di una tripletta.

I campioni in carica della Toscana scattano subito solitari in testa al girone E grazie alla vittoria per 3-2 sul Veneto al termine di una partita spettacolare. Toscani avanti di tre lunghezze fino a 20’ dal termine del match grazie ai centri di Migliorini, Vecchi e Belini. I veneti si sono svegliati troppo tardi con le reti di Marchesini e Casarotto tra il 25’ e il 39’ del secondo tempo.  Friuli Venezia Giulia e Sicilia, alla ricerca di un risultato di prestigio nella categoria regina del Tdr che manca da tempo ad entrambi, pareggiano per 1-1. I primi vengono beffati da Giannula al 90’ dopo essere passati in vantaggio con Lombardi.

ALLIEVI  Nel girone A i padroni di casa del Cpa Trento partono a razzo rifilando un gol per tempo alla Sardegna. Bene anche il Bolzano che supera la Liguria per 1-0 con un gol di Rella.

Le Marche si issano solitarie in testa alla classifica del B vincendo la sfida con la Calabria per 4-1. I marchigiani chiudono la gara già nel primo tempo con le firme di Rocchi, Monachesi e Bartomioli. Emilia Romagna e Abruzzo si annullando a vicenda. Succede tutto nella ripresa, al gol di Dosa al 16’ risponde dieci minuti dopo Maggioli.

Nel girone C il Lazio, finalista della scorsa edizione, fa subito la voce grossa regolando il Molise con un netto 4-0 concretizzato nella ripresa con i centri di Russo, Angeli (rigore) e Follo. Più sofferto il successo della Basilicata che sorprende la Puglia in apertura di secondo tempo con Juwara.

Nel girone D Lombardia e Campania in fuga dopo aver superato per 4-0 e 3-2 rispettivamente Piemonte VdA e Umbria. I lombardi mettono in cassaforte il risultato già nei primi 25’ con i graffi di Citterio, Baccanelli e Di Gioia. I campani soffrono nel secondo tempo dopo aver chiuso la prima frazione con due reti di vantaggio.

Nel girone E cadono i campioni in carica del Veneto sotto i quattro colpi della Toscana semifinalista nel 2016. Decisiva la doppietta di Pugliese nella prima metà della ripresa. Nell’altra partita Friuli e Sicilia si dividono la posta al termine di una partita rocambolesca. I friulani dopo aver chiuso il primo tempo avanti di due lunghezze grazie alla doppietta di Crevatin si fanno riprendere dai siciliani che trovano il pari al 90’ grazie alla zampata di La Cagnina.

GIOVANISSIMI Inizia col botto l’avventura di Calabria e Basilicata, entrambe le formazioni portano a casa i tre punti con un netto 3-0. Steccano le migliori quattro dello scorso anno: i campioni in carica della Lombardia costretti al pari dal Piemonte, stesso risultato per il Lazio, altra finalista del 2016, e Campania, mentre cade il Veneto. 20 le reti totali realizzate nella prima giornata, solo quattro le partite concluse in parità.

Calabresi partono timorosi nei primi minuti di gioco, ma da calcio da fermo riescono ad indirizzare la gara sui binari giusti grazie a Fulco. Rispondono i ragazzi di Palanca che però trovano il palo a negargli la gioia del pareggio su colpo di testa di Ferri. Nella ripresa sale in cattedra Giorgi, subentrato a partita in corso dalla panchina: il calciatore realizza una doppietta personale prima trasformando il rigore guadagnato da Scarpelli e poi saltando in dribbling il portiere marchigiano in uscita. Calabresi a pari punti con l’Abruzzo che batte l’Emilia Romagna 1-0 (Bonigrazio) con un uomo in meno dal 29’pt, rigore contro sbagliato

Grande prestazione anche della Basilicata, trascinata dai gol di Frezza (doppietta personale per lui) e da Lioi. I lucani approfittano del pareggio a reti inviolate tra Molise e Lazio per portarsi subito in testa al girone.

La prima giornata lascia tutto invariato nel girone D, dove tutte le gare terminano in parità per 1-1. Bella partita tra Campania e Umbria, giocata a viso aperto da entrambe le formazioni. Dopo due minuti campani vicini al vantaggio con Zerlenga che colpisce la traversa piena. Sono solo le prove generali del gol che arriva un minuto più tardi direttamente da calcio di punizione: l’esecuzione dal vertice sinistro dell’area è perfetta e non lascia scampo a De Leo. Prova a reagire l’Umbria ma è ancora la Campania a rendersi più pericolosa colpendo nella ripresa ancora un legno con Sorriso. Al 25’st Marcello riporta la gara in parità con una gran botta che trafigge Maione.

Il Friuli Venezia Giulia strappa la vittoria nei minuti finali al termine di una gara per lunghi tratti dominata. In vantaggio grazie alla rete messa a segno da Tirelli, la squadra di Albenese viene raggiunta nel primo dei due minuti di recupero del primo tempo con il penalty trasformato da Ortisi. E’ però un altro rigore a decidere la gara quando Perfetto mostra tutta la sua freddezza dagli undici metri regalando i tre punti ai suoi compagni.

QUI il programma completo del Torneo delle Regioni

Twitter @seriedmagazine