La seconda giornata al Torneo delle Regioni: otto squadre hanno già passato il turno

0
39
Trento - Liguria (Giovanissimi) al Torneo delle Regioni

Arrivano i primi verdetti dopo la seconda giornata di gare del Torneo delle Regioni di calcio a 11 in Trentino. Toscana super, sa solo vincere, tutte le categorie ok in queste prime due giornate, otto successi in altrettante partite, se non è un record del TDR poco ci manca.  Imbattute le Rappresentative della Campania. Nonostante la prestazione stupefacente dei toscani, solo le Rappresentative toscane degli Juniores e del Femminile conquistano ufficialmente il passaggio del turno. Nella categoria regina oltre la Toscana vola ai quarti la grande sorpresa del Torneo Molise che ha messo in fila corazzate come Lazio e Puglia. Negli Allievi, giornata costellata da tanti gol, ma nessuna squadra qualificata matematicamente.

Nella categoria più giovane Abruzzo, Calabria e Liguria staccano il biglietto per i Quarti di finale con 90’ di anticipo. Nel femminile brindano con una gara d’anticipo Emilia Romagna, Toscana e Cpa Bolzano.

JUNIORES – A) Cpa Trento e Sardegna conquistano le loro prime vittorie nel girone facendo un piccolo ma significativo passo avanti verso il turno successivo. I padroni di casa si prendono la posta piena al termine di una gara pirotecnica con la Liguria (5-3). Nei primi 24’ i trentini mettono in ghiaccio le sorti della gara con la doppietta di Libera e il centro di Moser. La Sardegna supera per 3-1 il Cpa Bolzano chiudendo il match nel primo tempo con le firme di Murgia, Zingale e Saiu. Nonostante i risultati ancora tutte e quattro le squadre rimangono in corsa per i Quarti.

B) Grande equilibrio dopo il pareggio tra Abruzzo e Marche che non emette nessuna sentenza definitiva. E’ successo tutto alla fine, tra il 39’ e il 42’ del secondo tempo. Ripa ha portato in vantaggio gli abruzzesi, Kala su rigore, come ieri, ha riportato i marchigiani sul pari. Ne approfitta l’Emilia Romagna che conquista la sua prima vittoria al torneo rifilando due gol alla Calabria.

C) La sorpresa della giornata è senza ombra di dubbio il Molise che dopo aver piegato il blasonato Lazio si ripete con la Puglia e va dritto ai Quarti di Finale. Decisivo il centro di Perrella che dopo i due gol di ieri sale a quota tre nel torneo. Il Lazio tira fuori l’orgoglio e supera per 3-1 la Basilicata rimanendo ancora dentro al torneo. Trippa ha segnato la seconda rete in altrettante partite, il centro di Cerroni ha messo la ceralacca alla sfida.

D) Tre squadre per due posti. Piemonte VdA e Campania non vanno oltre il pari e rimangono appaiate in testa alla classifica. Armando ha illuso i piemontesi, Spina nella ripresa ha rimesso in equilibrio la gara. Ne approfitta l’Umbria che batte la Lombardia con un netto 2-0 e si rifà sotto.

E) I campioni in carica della Toscana si qualificano ai Quarti con un turno di anticipo grazie al successo roboante sulla Sicilia per 5-1. I toscani costruiscono il successo nella seconda parte del match con doppietta di KthellaIl e Miglliorini, quest’ultimo al secondo centro nel torneo. Il Veneto, faticando non poco per avere ragione di un ostico Friuli Venezia Giulia in un derby emozionante (2-1), tiene ancora accesa una fiammella di speranza. Marchesini e Bressan hanno firmato la gara.

FEMMINILE  Seconda giornata per il Torneo delle Regioni Trentino e primi verdetti anche per la categoria del calcio femminile. Con due nette vittorie nel girone A Toscana ed Emilia Romagna timbrano il biglietto per i quarti di finale. Il match contro l’Abruzzo, non semplice per la Toscana, è stato risolto grazie ad una rete per tempo: al 14’ della prima frazione in gol Gnisci e nella ripresa, al 28’, Lotti. Le ragazze di Maccari volano quindi in testa a punteggio pieno ma braccetto con l’Emilia Romagna che oggi ha vinto per 4 a 0 contro il Veneto. Risultato che non deve però trarre in inganno, perché il Veneto ha giocato a viso aperto fino all’ultimo minuto nonostante il pesante passivo del primo tempo. Il vantaggio per la squadra di Maurizio Geri arriva già all’8 con Stella Botti, seguito dalla doppietta di Silvia Zanni (26’ e 40’) che mette in cassaforte la vittoria. Nel secondo tempo, al 68’, c’è gloria anche per Alessia Magnani che firma il poker dell’Emilia Romagna. Domani a Trento Ravina sfida per la leadership del girone. Passando al girone B non sfugge la qualificazione anticipata al CPA Bolzano che travolge il Lazio con un perentorio 9 a 0. La Liguria invece riscatta la sconfitta di ieri infliggendo un pesante 6 a 0 alla Sardegna e riapre il discorso qualificazione; domani sfida decisiva con il Lazio. Nel Girone C saluta il torneo in anticipo l’Umbria sconfitta anche oggi con il risultato di 1 a 9 dalla Lombardia che raggiunge così il Piemonte V.A a quota 3, al secondo posto, in virtù della sconfitta per 2 a 1 maturata con la Campania capolista a punteggio pieno.

ALLIEVI La seconda giornata è stata una giornata scoppiettante con 48 reti segnate in 10 gare per una media incredibile di 4,8 gol a partita.

Dopo due giornate nel girone A sono ancora tre le regioni a sperare nel passaggio del turno. A punteggio pieno i padroni di casa del Cpa Trento che hanno strappato un successo bello e importante su una Liguria pimpante (4-3). Le squadre hanno effettuato una serie di sorpassi e controsorpassi soprattutto nella prima frazione chiusa 3-2 per i trentini. Sei marcatori diversi hanno marchiato a fuoco la gara. La doppietta di Trevisan ha dato la spinta decisiva ai suoi. Il gol di Qela a 20’ dalla fine ha deciso il match. La Sardegna rilancia le sue ambizioni regolando il Cpa Bolzano con un netto 3-0. Decisiva la doppietta di Budroni. Al CPA basta un pari con Cpa Bolzano per centrare la qualificazione senza ricorrere alla classifica avulsa. La Sardegna deve vinccere con la Liguria e sperare.

B) Le Marche fanno un passo decisivo verso la qualificazione dopo il secondo successo in altrettante gare. I centri decisivi con l’Abruzzo li hanno messi a segno Marsili e Iuvalè. L’Emilia Romagna rimane in gioco grazie al successo in rimonta per 3-2 sulla Calabria. La doppietta di Assouan ha messo le ali ai suoi, per i calabresi il gol di Mercurio è arrivato troppo tardi. Le sorti del girone si decideranno nello scontro diretto tra Marche ed Emilia Romagna.

C) Lazio a un passo dal passaggio del turno dopo il suo secondo successo di fila. Stavolta è stata dura contro un’ottima Basilicata che tenuto il campo fino alla fine. I laziali hanno tenuto sempre a distanza di sicurezza gli avversari grazie al gol di Angeli (due per il lui nella competizione) e alla doppietta di Demarchis. A fine primo tempo Juwara ha ridestato i suoi ma il secondo gol del lucano in altrettante partite non è bastato. La Basilicata è ancora in corsa, deve vincere con il Molise e sperare in un passo falso del Lazio con la Puglia, poi sarà la classifica avulsa a determinare la qualificazione. La Puglia torna in corsa dopo aver regolato il Molise per 4-2 al termine di una gara divertente. D’Egidio, De Leonardis e Notari in poco più di un tempo hanno scavato una differenza profonda tra i pugliesi e i molisani. Al Lazio basta un pari con la Puglia per vincere il girone. La Basilicata è costretta a vincere per continuare a sperare.

D) Dopo la seconda giornata nel girone D è la Campania a compiere un passo importante verso i quarti centrando il secondo successo di fila grazie al gol di Nunziante arrivato a un giro di lancette dal termine della gara. Doppietta per il giocatore campano come per il piemontese Tampellini che in un minuto, tra il 35’ e il 36’ st, aveva riacceso le speranze del Piemonte. Rientra in gioco anche l’Umbria che sorprende e complica la vita alla Lombardia superandola per 3-1. I ragazzi umbri hanno ipotecato il successo già nel primo tempo con le reti di Laudizi e Smacchi. La Campania nell’ultima giornata con la Lombardia può contare su due risultati su tre. L’Umbria deve raccogliere altri tre punti e sperare nei risultati favorevoli delle avversarie.

E) La Toscana vince ancora, stavolta a fatica contro una gagliarda Sicilia. Il gol che regala il secondo successo ai toscani lo firma Arcoraci a metà ripresa. Il Friuli Venezia Giulia rimane in scia grazie al tennistico 6-1 rifilato ai campioni in carica del Veneto che non potranno difendere il titolo. Altra rete di Crevatin che sale a quota tre centri nel torneo. L’uomo del match è senza dubbio Carlevaris autore di una tripletta. La qualificazione si giocherà nello scontro diretto tra toscani e friulani.

GIOVANISSIMI Arrivano i primi verdetti dal campo, dove Liguria, Calabria e Abruzzo festeggiano con un turno d’anticipo il passaggio ai quarti di finale. Sono 31 le reti complessive siglate nella 2^giornata.

Nel girone A i liguri piegano Trento grazie alla doppietta dell’attaccante dell’Argentina Pellicanò e, complice lo zero a zero tra Sardegna e Bolzano, passano automaticamente come primi in classifica (i sardi inseguono a quattro lunghezze di distanza). Giochi quasi fatti anche nel girone B dove Abruzzo e Calabria sono certe della qualificazione, ma bisognerà attendere lo scontro diretto di domani per capire chi passerà come prima e chi come seconda per determinare gli incroci. Sia nel girone A che nel D nessuna squadra potrà infatti qualificarsi come seconda a 6 punti. Tra i calabresi spicca nuovamente il nome di Giovanni Giorgi (clicca qui per l’intervista), autore di un’altra doppietta dopo quella di ieri.  Grande bagarre nel girone C, con ogni scenario qualificazione ancora aperto per tutte. Scatta in avanti il Lazio (doppietta di Consoli) che si porta a quattro punti, inseguito da Basilicata e Molise.Stesso discorso nel girone D, dove solo la prima classificata passerà il turno. A sorpresa crollano i campioni in carica della Lombardia sconfitti da un’Umbria capace di colpire per ben tre volte. Sarà un finale elettrizzante anche nel girone E con lo scontro diretto tra Toscana, che ha a disposizione due risultati su tre, ed il Friuli Venezia Giulia. Il Veneto ha invece grandi chance di conquistare i tre punti contro la Sicilia, ormai fuori dalla competizione, ma deve sperare in un risultato favorevole nell’altra partita.

QUI i risultati della prima giornata

Twitter @seriedmagazine