Il dg della Fermana Conti: “Vogliamo la Lega Pro ma guai a sentirci già promossi. Il Matelica è molto forte”

0
107
Il direttore generale della Fermana Fabio Conti

“A otto gare dal termine della stagione l’errore più grande che la Fermana deve evitare di commettere è quello di sentirsi già appagata e considerare l’obiettivo già raggiunto”. Idee chiare per il direttore generale della Fermana Fabio Conti in un’intervista rilasciata all’ufficio stampa della società: “a luglio avremmo messo la firma per ritrovarci oggi nella posizione in cui siamo, questa settimana penseremo a lavorare sodo e a recuperare le energie, ma è prematuro ipotizzare ora quello che succederà dopo lo scontro diretto del 19 marzo”.

SCONTRO DIRETTO “La gara con il Matelica sarà di certo difficilissima: loro sono una formazione fortissima e devono venire a Fermo per fare la partita e cercare di vincere. Certo che sul singolo match può succedere di tutto, ma la firma sul pareggio e sul mantenere lo stesso vantaggio anche a fine gara non la metto ora. La metto volentieri su una prestazione come quella che abbiamo fatto nelle ultime 13 partite” ha chiosato Conti. “All’andata i biancorossi vinsero per 3-0 una partita in cui secondo me non meritavano, ma il calcio è strano. Chiaro che quell’incontro fu segnato da un paio di decisioni arbitrali a nostro svantaggio molto gravi”.

TIFOSI “La città di Fermo sta dimostrando in questa seconda parte di stagione che, se vuole, fa dei numeri di presenze importantissimi, che con la Lnd hanno poco a che vedere: noi da quasi tre mesi giochiamo sempre in casa. Partite come quelle di Vasto, San Marino, Monte San Giusto e Recanati hanno regalato un colpo d’occhio e una carica incredibili. Una piazza che ha una risposta del genere, specie in trasferta, ha dimostrato un attaccamento nei confronti di questa maglia e un affetto per questo gruppo e questo allenatore davvero enormi – la sua conclusione – certo che in questi mesi anche la Società, di pari passo alla squadra, ha alimentato un bel percorso di crescita. Ritengo giusto che la società guidata dal patron Vecchiola, dal presidente Simoni e da tutti gli altri soci, abbia ambizioni: Fermo è una piazza importante che merita ben altri palcoscenici rispetto ad altre realtà dello stesso girone, che, disputando la Serie D, hanno raggiunto il massimo del loro potenziale. Dall’avvento del sindaco Calcinaro, anche l’Amministrazione comunale ci è stata sempre molto vicina: a tutti loro e all’assessore allo Sport Scarfini va il nostro sincero ringraziamento per il sostegno che ci hanno offerto quest’anno e per il dialogo sempre costruttivo che hanno instaurato con noi, specie nel sopperire alla carenza di strutture in città. Siamo sicuri che anche in questi ultimi mesi saranno al nostro fianco e non mancheranno di offrirci il loro supporto per il finale di stagione”.

Twitter @seriedmagazine