Il Picerno torna alla vittoria e ridimensiona il Gravina

0
132
Picerno - Gravina (foto seriedmagazine.it)

Tre punti pesantissimi in chiave salvezza per il Picerno, che batte 2-1 il Gravina e si lascia alle spalle i due ko consecutivi contro Nardò e Vultur. Bottino pieno meritato per la squadra di Arleo, squalificato e sostituito in panchina da Giuzio. A stappare la partita è subito Esposito, bravo a sfruttare la distrazione della difesa pugliese infilandosi tra i due centrali sul lungo e preciso rinvio del portiere Ioime. Basta al Picerno per arrivare all’intervallo in vantaggio e con la sensazione di poter controllare il match. All’uscita dagli spogliatoi il tecnico Silvestri prova a scuotere il Gravina rinnegando le scelte di partenza: l’attacco cambia del tutto con l’ingresso degli esclusi eccellenti Picci e Morga al posto di Albano e Dimatera. La scossa però non arriva, anzi sono i padroni di casa a tornare al gol con il colpo di testa dell’ottimo under Ciranna su imbeccata di Agresta al 20′ della ripresa. La reazione del Gravina è d’inerzia e il Picerno sceglie di contenerla abbassando il baricentro. Il gol che accorcia le distanze arriva a metà ripresa grazie al tiro-cross di Morga che sorprende Ioime. Picci e compagni avrebbero tutto il tempo per rimontare, ma vanno a sbattere sull’attenta opposizione di Ola, Conti e Lolaico praticamente insuperabili nel cuore dell’area. Finisce con l’espulsione di Morga e Agresta per reciproche scorrettezze e la festa del pubblico di casa. Il Gravina scivola al quinto posto e abbandona così definitivamente i sogni di vetta.

Twitter @seriedmagazine