Del Prete, l’highlander dell’area di rigore: a Francavilla una nuova giovinezza

0
87
Genny Del Prete (foto Savio Salerno)

In ogni gol ci sono sempre racchiuse delle forti emozioni, ma in alcuni casi quel che si prova dopo una rete può diventare indescrivibile. E’ successo la scorsa domenica al “Ricciardelli” di San Severo per Genny Del Prete, storico capitano del Francavilla che, dopo quasi quattro anni dall’ultimo gol con i sinnici, è ritornato a gonfiare la rete, alla sua maniera ovviamente. “Al momento del gol ho provato una fortissima emozione – confessa il bomber napoletano – qualcosa di meraviglioso che è difficile spiegare a parole. La sensazione che ho provato è quella di non essere mai andato via da questi colori”. E’ probabilmente così è stato, perchè Del Prete, nonostante tre anni e mezzo lontano da Francavilla, con il cuore non è mai stato lontano dai colori rossoblù. Per lui parla la storia, i traguardi raggiunti con questa maglia e i tanti gol realizzati (109 per l’esattezza), con l’idillio tra il centravanti classe ’79 e il Francavilla che non vuole ancora finire.

“In cuor mio in questi anni ho sempre sperato di poter ritornare e segnare di nuovo con il Francavilla. Ho sempre tenuto accesa questa speranza perchè questi colori e la famiglia Cupparo fanno ormai parte di me. Con loro e tutto l’ambiente ho un rapporto che va oltre al calcio”. Al di là però dei giustificati sentimentalismi, la cosa fondamentale è che Del Prete, con il suo primo centro in campionato, ha regalato un pareggio fondamentale per i lucani, un punto importante che gli lascia a debita distanza dalla zona playout. “E’ stato fondamentale tenere il San Severo sempre a sei punti da noi, anche perchè domenica avremo un’altra trasferta molto difficile che dovremo cercare di affrontare così’ come abbiamo fatto contro i pugliesi”. I ragazzi di mister Lazic infatti nel prossimo turno saranno impegnati nuovamente lontano dal “Nunzio Fittipaldi” contro l’Herculaneum a Mugnano, un impegno complicato quello al cospetto dei campani che hanno assolutamente bisogno di una vittoria per uscire dalla zona playout. “Domenica sarà una partita difficile ma non impossibile – conclude Del Prete – sicuramente troveremo un ambiente molto caloroso vista la loro posizione di classifica. Dal nostro canto noi dovremo essere pronti su tutti i fronti per cercare di portare a casa, così come contro il San Severo, un altro risultato positivo che ci permetta di tenere ancora un buon vantaggio sulla zona playout”.

Savio Salerno
fonte: Il Quotidiano del Sud – Basilicata
Twitter @seriedmagazine